Grucce e appendini

Accanto agli stender e alle pareti espositive non poteva mancare anche un ricco assortimento di grucce, anche chiamate appendini, appendiabiti o ometto (e in alcune regioni noto come stampella), per reggere abiti al fine di stoccarli in maniera ordinata nel proprio negozio.

 

Si narra che l’inventore della gruccia sia stato il presidente degli Stati Uniti d’America Thomas Jefferson nel XIX secolo, che propose il prototipo del gancio di legno per i vestiti.

Ora la gruccia è disponibile in vari materiali, legno ferro e plastica e può essere di vari tipi a seconda del tipo di abito che deve sorreggere e può avere:

  • spalle, per appendere facilmente i vestiti senza sgualcirli, viene utilizzata per indumenti quali cappotto, giacca, maglione, camicia, ovvero quelli adibiti alle parti superiori del corpo a cui si può aggiungere una barra inferiore per appenderci pantaloni o gonne.
  • Morsetto a clip, barra inferiore o scorsoio, per appendere facilmente alcuni tipi di indumenti, quali pantaloni, gonne o kilt, ovvero quelli adibiti alle parti inferiori del corpo.

 

Nel catalogo laltraMeta sono disponibili diversi modelli in plastica di grucce appendiabiti e appendini antiscivolo per disporre i capi di abbigliamento su espositori appenderia e stender.

Sono disponibili grucce e ometti uomo/donna/bambino per diversi tipi di indumenti:

  • grucce/appendini capospalla uomo/donna con o senza asta per pantaloni
  • grucce/appendini per camicia uomo/donna
  • grucce/appendini capospalla bambino
  • grucce/appendini con pinza per gonne o pantaloni

 

Vi sono anche due modelli di gruccia dal design ricercato realizzate in tondino metallico cromato.

Infine, non può mancare l'asta per prendere e riporre agevolmente i capi esposti nelle appenderie posizionate nelle parti alte dei propri negozi/magazzini.